mercoledì 3 marzo 2010

Croquetas de bacalao

Da quando mia madre è tornata dalla Spagna non fa altro che parlarmi di "quelle deliziose crocchette di baccalà che servono come tapas... ma sono senza patate!". Vai a capire allora come erano fatte perchè senza patate, dicevamo, uscirebbero troppo asciutte e slegate. Poi finalmente, dopo ricerche su ricerche in internet, ho scoperto il trucco: il legante è una specie di besciamella che rende queste crocchette delicate, cremose ma non stucchevoli... il tutto senza l'utilizzo delle patate ;)



Ingredienti per 55 pezzi:

Per le crocchette
• 600 gr baccalà dissalato
• 500 ml latte
• 400 ml panna
• 190 gr farina
• 80 gr burro
• 1 cipolla
• 2 spicchi aglio
• prezzemolo
• sale q.b.

Per impanare e friggere
• 2 uova
• farina
• pan grattato
• olio d'arachidi


Procedimento:

1. Tritare finemente la cipolla e l'aglio, farli soffriggere a fuoco lento assieme al burro e il prezzemolo fino a che la cipolla non sarà diventata morbida.

2. Alzare la fiamma ed aggiungere il baccalà sminuzzato, cuocere per 10 minuti mescolando spesso, fino a far asciugare un po' il pesce.

3. Unire a questo punto la farina amalgamandola bene al baccalà, aggiungere poigradualmente il latte e la panna.

4. Cuocere per 5 minuti rimestando spesso fino a quando l'impasto si sarà addensato e tenderà a staccarsi facilmente dal tegame.

5. Versare il composto in un largo vassoio, e lasciare raffreddare totalmente in frigo.

6. Quando l'impasto sarà ben freddo, formare delle crocchette che rotolerete prima nella farina, poi nell'uovo sbattuto ed infine nel pangrattato.

7. Friggere poche crocchette alla volta in abbondante olio di semi di arachide, fino a dorarle uniformemente.

8. Scolare le crocchette su carta assorbente e servirle calde.



________________________________________


Ringrazio Laura per questo premio primaverile :)

32 commenti:

  1. Saranno davvero eccezionali queste croquetas!!! Sono a bocca aperta!:O

    RispondiElimina
  2. Che delizia cara!! Sempre perfetta anche la crocchetta!!! Un bacio

    RispondiElimina
  3. Ammazza ma devono essere deliziose!!! A me la cucina spagnola piace tanto.. :-)) smack!

    RispondiElimina
  4. Eh...la mamma aveva visto giusto! queste crocchette devono essere proprio deliziose e stuzzicanti!!
    come antipastino ora non sarebbero niente male!!
    bacioni

    RispondiElimina
  5. e brava la mamma... è rimasta soddisfatta della tua ricetta???
    io credo assolutamente di si!!!

    RispondiElimina
  6. ..uà,perfette come tutto quello che esce dalle manine fatate Giorgesche!!!!
    so rimasta molto contenta che sei passata su Gib....ogni tanto vieni e farci un salutino che ci fa veramente tantissimo piacere assaje!!!...cià ninnè...Sibilla.

    RispondiElimina
  7. che ne pensa la mamma? mi sembrano perfette! baci Ely

    RispondiElimina
  8. Sono sempre a caccia di idee per far mangiare il pesce in questa casa... questa si che è un’idea geniale... sfizziosissime!!!!!!

    RispondiElimina
  9. MMMM che buone!!
    Grande che hai scoperto il trucco me ne mandi un vassoiono?!
    baci vale

    RispondiElimina
  10. mi prenoto una doppia porzione!!!sei eccezionale!! complimenti!

    RispondiElimina
  11. uau! che super tapas sfiziose!!!

    RispondiElimina
  12. ommioddio, queste crocchette mi fanno una gola! belle e devono essere morbidissime! mmm!

    RispondiElimina
  13. mmm...che buone che devono essere!!! ringrazia tua madre per avertene parlato...e complimenti a te cara...baci Luciana

    RispondiElimina
  14. io adoro il baccalà il merluzzo in tutte le sue manifestazioni
    queste polpettine devo essere buonissime..brava ad accontentare la mamma
    sono venute benissimo sembra che dice mamma che le ha mangiate?

    RispondiElimina
  15. non amo il baccalà, ma adoro le crocchette!! queste sono senza patate?? magiche!! :D

    RispondiElimina
  16. Fantastiche queste crocchette!segnate..Buona domenica!

    RispondiElimina
  17. Ho ricevuto un "premio" e lo sto girando in segno di ringraziamento ai miei blog preferiti...quindi grazie anche a te!
    Ciao

    RispondiElimina
  18. Buona festa della donna...
    Sento un pò la mancanza dei tuoi post...
    Matteo

    RispondiElimina
  19. che buoneeeee...le mangiavo sempre a madrid!:)
    complimenti per questa deliziosa riccetta!:)

    RispondiElimina
  20. Credo siano meravigliose...le ho viste fare su sky dalle signore extralarge e mi hanno incuriosito molto...devono essere ottime..mi sa che le rifarò prestissimo!!
    ciaooooo

    RispondiElimina
  21. Non amo il baccalà ma forse fatto in questa versione potrei anche farmi venir voglia di gustarlo. Ciao Giorgia, un bacione.

    RispondiElimina
  22. Ma che buone e devo dire che ti sono riuscite davvero benissimo. Complimenti

    RispondiElimina
  23. Ma che meraviglia sono queste tapas??? Ricetta segnata e da provare prima di subito!!!

    RispondiElimina
  24. mmm il baccalà,fantastico come le tue crocchette!!e mò tocca farle?!

    RispondiElimina
  25. Ciao bella! come va?Spero bene! Ma quanto mi piacciono queste crocchette!!! Ad essere sincera a me non piace per niente il baccalà, ma sono sicura che così ne mangerei a volontà! Bravissima! 1 bacio! ciao ciao!

    RispondiElimina
  26. che impanatura perfetta..bravissima sono da provare a fare ;)

    RispondiElimina
  27. Ciao cuochella! Nel mio blog trovi un piccolo dono per te! 1 bacione!

    RispondiElimina
  28. grazie a tutti per essere passati, i vostri commenti mi fanno felice :)

    RispondiElimina
  29. Ciao e complimenti per le tue ricette! Vorrei suggerire una variante alle tue croquettes de bacalhao (in Portogallo le chiamano Pastéis de bacalhao mentre in Brasile le stesse si chiamano Bolinhas de bacalhao). Si può procedere così:
    600 gr di baccalà dissalato
    300 gr di patate
    3 chiare d'uovo battute a neve ferma.
    1 cipolla tritata fine
    1 mazzetto di coriandolo fresco
    2 0 3 cucchiai di olio d'oliva
    ----------------------------------------------
    Bollire per 10 - 15 minuti il baccalà in abbondante acqua. Nel frattempo sbattere le chiare d'uova a neve ferma e rosolare la cipolla a fuoco medio-basso affinché cuociano fino a sfaldarsi. Sbucciare e bollire le patate; una volta cotte farne una purea senza grumi e senza aggiungere altro. Lasciare raffreddare il tutto e tritare finemente 60 - 70 gr di coriandolo fresco. Cotto il baccalà, lo si scola, si toglie la pelle e le lische e lo si sfibra schiacciandolo con la mano in mezzo a due panni ruvidi ben puliti fino a che sia sfilato finemente. Si inizia ad impastare le patate a purea col baccalà sfibrato, aggiungendo la cipolla ed il coriandolo fino ad ottenere una massa ben amalgamata. Si inizia poi ad inglobare la chiara d'uovo sbattuta a neve un poco alla volta avendo cura che la massa sia sempre ben amalgamata prima di aggiungere dell'altra chiara. Procedere così finché tutta la chiara sarà inglobata aggiungendo uno o due cucchiai di olio. Di tanto in tanto assaggiare la massa per sentire se é buona di sale, eventualmente aggiungendone un pizzico. Con l'aiuto di due cucchiai da zuppa bagnati o unti si formano una specie di ovali allungati, si passano prima nella farina bianca, poi nell'uovo ed infine nel pane grattugiato e si friggono poi in abbondante olio.

    RispondiElimina
  30. mmm boooone :P
    scusa la domanda scema ma non lo specifichi, per la panna intendi quella da cucina vero? :)

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails

Licenza

Creative Commons License
I contenuti di questo blog sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Se riproduci i contenuti (testi e immagini) di questo blog devi attribuire la paternità dell'opera nei modi indicati dall'autore o da chi ti ha dato l'opera in licenza e in modo tale da non suggerire che essi avallino te o il modo in cui tu usi l'opera.

Non puoi usare i contenuti (testi e immagini) di questo blog per fini commerciali.

Non puoi alterare o trasformare i contenuti (testi e immagini) di questo blog, ne' usarli per creare altre opere.

statistiche