lunedì 30 marzo 2009

Tortellini prosciutto, panna e vodka

Un classico, un evergreen, sempre apprezzato…anche da chi ha i gusti difficili! Vi consiglio quindi di provare questa versione "affumicata" col prosciutto di Praga e la vodka.



Ingredienti per 3 persone:

• 700 gr tortellini (vedi ricetta)
• 100 gr prosciutto cotto di Praga
• 200 ml panna da cucina
• 1/2 cipolla bianca
• 1 bicchierino vodka
• 10 gr burro
• 1 cucchiaino olio
• Parmigiano Reggiano
• sale e pepe q.b.



Procedimento:

1. Affettare sottilmente la cipolla e tagliare a julienne il prosciutto cotto.

2. In una padella far sciogliere il burro assieme all'olio, farvi appassire la cipolla a fuoco lento.

3. Una volta diventata traslucida la cipolla aggiungere il prosciutto e lasciare rosolare. Sfumare con la vodka.

4. Una volta rosolato il prosciutto, spegnere il fuoco ed aggiungere la panna. Salare e pepare a piacere.

5. In una pentola piena d'acqua salata cuocere i tortellini per circa 5 minuti.

6. Cotti i tortellini, scolarli e versarli nella padella col condimento, fare insaporire e servire con una spolverata di parmigiano.

Tortellini bolognesi

Di ricette dei "veri tortellini bolognesi" ce ne sono tante, quale scegliere? Tutte! La ricetta che vi riporto è la risultante delle tre ricette che ho reputato più attendibili. Sono rimasta molto soddisfatta dal risultato, nulla a che vedere con quelli confezionati…



Ingredienti per 6 porzioni:

Per la pasta
• 4 uova
• 400 gr farina di semola
• 1 cucchiaio olio
• 1 pizzico sale

Per il ripieno
• 100 gr lonza di maiale
• 50 gr polpa di vitello
• 100 gr mortadella Bologna
• 100 gr prosciutto crudo di Parma
• 100 gr Parmigiano Reggiano
• 1 uovo
• noce moscata
• salvia
• rosmarino
• alloro
• 1 spicchio aglio
• 20 gr burro
• 1 cucchiaino olio



Procedimento per il ripieno:

1. Tagliare a piccoli cubetti la lonza di maiale e la polpa di vitello.

2. In una padella fare sciogliere il burro assieme all'olio, l'aglio, il rosmarino, la salvia e l'alloro. Aggiungere poi la carne tagliata a cubetti.

3. Rosolare la carne a fuoco lento, finché non sarà ben cotta ed asciutta. Eliminare le erbe aromatiche, l'aglio e lasciare intiepidire.

4. Tritare grossolanamente la mortadella, il prosciutto e grattugiare il parmigiano.

5. In un tritacarne (o in mancanza, in un mixer) tritare grossolanamente la carne rosolata assieme alla mortadella, il prosciutto, il parmigiano, l'uovo e abbondante noce moscata.



Procedimento per la pasta:

1. Su una spianatoia miscelare la farina di semola col sale e formare una fontanella col classico buco nel mezzo.

2. Rompervi all'interno le uova, aggiungere l'olio, e impastare fino ad ottenere un impasto duro ma omogeneo.

3. Stendere la pasta il più sottile possibile, ricavarvi dei quadrati di circa 4 cm di lato. Porre al centro di ciascun quadratino una pallina di ripieno grande quanto una nocciola.




4. Inumidire i bordi del quadratino di pasta con dell'acqua e richiuderlo diagonalmente formando così un triangolo.




5. Ripiegare l'angolo più ampio all'esterno.




6. Lasciando l'angolino piegato all'esterno, avvolgere gli altri due angoli attorno al dito, saldandoli bene tra loro.




7. Avrete ottenuto così un tortellino, procedere fino ad esaurimento degli ingredienti.

venerdì 27 marzo 2009

Orecchiette con ragù di cavallo

In puglia la carne di cavallo si consuma volentieri. Per accompagnare delle orecchiette pugliesi, quindi, ho pensato di preparare questo sugo, un'alternativa saporita e… ricca di ferro al classico ragù.



Ingredienti per 3 persone:

• 300 gr orecchiette (vedi ricetta)
• 80 gr carne equina tritata
• 20 gr carne suina tritata
• 400 gr passata di pomodoro
• un bicchierino vino rosso
• 1 cucchiaio trito carota, sedano e cipolla
• 1/2 cipolla
• 3 foglie d'alloro
• 3 cucchiai olio
• sale e pepe q.b.



Procedimento:

1. Tritare finemente la cipolla e metterla ad appassire in un pentolino insieme all'olio, il trito e le foglie d'alloro. Soffriggere a fuoco moderato.

2. Alzare la fiamma ed aggiungere il trito di carne, far rosolare velocemente e sfumare con il vino rosso.

3. Aggiungere la passata di pomodoro, aggiustare di sale ed abbassare la fiamma. Far cuocere a fiamma bassa per almeno un'ora.

4. In una pentola piena d'acqua bollente far cuocere le orecchiette, scolarle e condirle col ragù. Completare il piatto con una spolverata di pepe.

Biscottini con cioccolato e uvetta

Hanno un sapore decisamente diverso dai soliti biscotti; saranno i fiocchi d'avena, sarà l'accostamento cioccolato e uvetta… non lo so, per me sono uno tira l'altro!



Ingredienti per circa 60 biscotti:

• 160 gr farina 00
• 70 gr burro ammorbidito
• 70 gr zucchero
• 70 gr zucchero di canna
• 1 uovo
• 80 gr gocce di cioccolato
• 50 gr uvetta passa
• 50 gr fiocchi d'avena tritati
• 1/2 cucchiaino bicarbonato
• 1/4 cucchiaino sale



Procedimento:

1. In una terrina miscelare la farina, l'avena, il bicarbonato e il sale.

2. In una ciotola a parte, più grande, mescolare il burro con i due tipi di zucchero.

3. Aggiungere alla crema appena preparata l'uovo, mescolando bene.

4. A questo punto incorporare, poca alla volta, la miscela di farina preparata in precedenza.

5. Aggiungere l'uvetta e, in ultimo, le gocce di cioccolato.

6. Ricavare delle palline della quantità di un cucchiaino colmo, ponendole ben distanziate l'una dall'altra su una teglia rivestita di carta forno.

7. Cuocere i biscotti a 180° per una decina di minuti.

giovedì 26 marzo 2009

Orecchiette

Preparare le orecchiette fatte in casa mi ha dato grande soddisfazione, magicamente la pasta diventa più buona e, sopratutto, scopri che prepararla non è poi così difficile come sembra!



Ingredienti per 4 persone:

Per la pasta
• 400 gr farina di semola
• 1 pizzico di sale
• 200 gr circa acqua tiepida

Utensili
• 1 coltello con lama liscia



Procedimento:

1. Miscelare la farina con il pizzico di sale e formare una fontanella col buco in mezzo.

2. Aggiungere l'acqua poca per volta e impastare fino ad ottenere un panetto piuttosto duro.

4. Dividete l'impasto in 4 parti, con ciascuna delle quali ottenere dei serpentelli di pasta aventi la sezione di circa 1 cm di diametro.

5. Prendere uno dei serpentelli e avvolgere i restanti nella pellicola per non farli seccare.

6. Tagliare un pezzetto di pasta dal serpentello e farvi scorrere il coltello sopra con una forte pressione, come se lo si volesse spalmare. Avrete ottenuto così un cavatello.






7. Prendere il cavatello con la punta delle dita e riaprirlo delicatamente.




8. Nel riaprirlo spingere col pollice la parte posteriore rivoltando così il cavatello.




9. Poggiare su un vassoio e lasciare asciugare in un posto asciutto. Si conserva in frigo.

mercoledì 25 marzo 2009

Scorze di arancia candite

Candire gli agrumi è un procedimento semplicissimo! Bisogna avere però la pazienza di far trascorrere i giorni di cui necessitano le scorze per candirsi, ma alla fine il risultato sarà appagante.
Fonte: Gennarino.org



Ingredienti:

• arance non trattate con buccia grossa
• zucchero, il doppio del peso delle scorze
• acqua, il doppio del peso delle scorze
• 1 cucchiaio sciroppo di glucosio per ogni frutto



Procedimento:

1. Lavare accuratamente le arance e privarle della scorza.

2. Tagliare la buccia a bastoncini larghi almeno 5 mm, e immergerli in un pentolino pieno d'acqua fredda.

3. Mettere il pentolino sul fuoco e lasciare raggiungere il bollore.

4. Raggiunto il bollore scolare le scorze e immergerle in acqua fredda. Far bollire nuovamente e ripetere l'operazione altre due volte. Questo procedimento serve a far perdere l'amaro alle scorze.

5. In un tegame largo preparare uno sciroppo con lo zucchero, il glucosio e l'acqua, portarlo a bollore a fuoco basso.

6. Aggiungere allo sciroppo le scorze scolate, evitando il più possibile di sovrapporle tra loro.

7. Far cuocere le bucce per una decina di minuti sempre a fuoco basso.
Trascorso il tempo indicato, spegnere il fuoco, coprire il tegame e lasciare intiepidire.

8. Ripetere l'operazione indicata nel punto 7 due volte al giorno, per tre o quattro giorni, ossia finché le scorze non saranno diventate traslucide.

9. Una volta candite, prelevare le bucce dallo sciroppo e metterle a scolare su una gratella.

10. A questo punto potete passare le scorze in un po' di zucchero e farle asciugare in un posto asciutto, oppure potete lasciarle al "naturale" per poi immergerle una volta asciutte nel cioccolato fondente. Conservare in un barattolo ermetico.

Ciceri e tria


Pasta e ceci alla salentina maniera. La "tria" è un tipo di pasta simile a delle tagliatelle corte attorcigliate su loro stesse e, più precisamente, è la pasta che viene fritta nella preparazione di questa minestra. Piatto tipico del giorno di San Giuseppe, ottima quindi quando fuori fa freddo, anche se poi nel salentino viene consumata pure d'estate, in questo caso tiepida.



Ingredienti per 4 persone:

• 400 gr tria o sagne 'ncannulate (vedi ricetta)
• 200 gr ceci secchi
• 60 gr pomodorini
• 90 gr olio
• 1 cipolla
• 1 carota
• 1 costa di sedano
• 4 spicchi d'aglio
• 8 foglie di salvia
• 4 rametti di rosmarino
• 4 foglie di alloro
• prezzemolo
• pepe q.b.
• sale q.b.



Procedimento:

1. Mettere i ceci a bagno in acqua fredda e lasciare reidratatre i legumi per 24 ore.

2. Il giorno dopo scolare i ceci e sciacquarli sotto acqua corrente.

3. Versare i ceci in una pentola capiente e coprirli con almeno 3 dita d'acqua fredda non salata.
Cuocere a fuoco lento per 3-4 ore, o comunque fino a quando i ceci saranno diventati teneri.
Salare solo a cottura ultimata.

4. Scolare i ceci, mettendoli da parte, e conservare l'acqua di cottura che servirà più avanti per cuocere la pasta.

5. In una pentola a parte preparare un soffritto con gli 80 gr d'olio, l'aglio, le verdure tritate grossolanamente e le erbe aromatiche. Rosolare il tutto per qualche minuto, giusto il tempo di dorare appena le verdure.

6. Quando le verdure risulteranno ben soffritte, aggiungere qualche goccio d'acqua e i pomodorini tagliati a pezzetti, continuare a cuocere fino a quando le verdure risulteranno morbide.

7. Aggiungere a questo punto i ceci, insaporirli per qualche secondo e aggiungere acqua a sufficienza per coprire i legumi. Cuocere per 15 minuti.

8. Prelevare dal tegame 1/3 dei ceci e frullarli con un po' della loro acqua fino a renderli cremosi.
Riversare il tutto nel tegame con i restanti ceci. Aggiustare eventualmente di sale.

9. A questo punto prendere 1/4 della pasta e friggerla in abbondante olio d'oliva, dopo di che scolarla su carta assorbente e tenerla da parte.

10. Portare a bollore l'acqua di cottura dei ceci e cuocerli la restante pasta per 2-3 minuti, scolandola al dente con l'aiuto di una schiumarola.

12. Travasare la pasta cotta nel tegame con i ceci e proseguire la cottura aggiungendo, eventualmente, poca acqua di cottura alla volta.

13. A cottura ultimata, spegnere il fuoco e lasciare riposare per 5 minuti.

14. Servire ciascun piatto guarnendolo con un po' di pasta fritta, una macinata di pepe, qualche ago di rosmarino e un giro d'olio aggiunto a crudo.

Tria

Questa pasta prende nome dalla parola araba "itrya" che, tradotto, significa "pasta fritta". Difatti, parte di questa pasta, viene fatta friggere nell'olio per poi accompagnare la tipica minestra di ceci salentina, meglio nota come "ciceri e tria".



Ingredienti per 4 persone:

• 150 gr farina di semola
• 150 gr farina integrale
• acqua tiepida q.b.
• 1 pizzico di sale



Procedimento:

1. Mescolare le due farine e il sale e formare la classica fontanella col buco in mezzo.

2. Versarvi al centro un po' d'acqua e farvi ricadere la farina impastando con le dita.

3. Aggiungere acqua ed impastare fino ad ottenere un impasto abbastanza duro. Lasciare riposare 10 minuti.

4. Con l'aiuto di un Imperia, o se preferite col mattarello, stendete la pasta non troppo sottile.

5. Tagliare la sfoglia a strisce lunghe 5 cm e larghe 7 mm circa.

6. Spolverare con altra farina e lasciare asciugare in un luogo asciutto.

martedì 24 marzo 2009

Focaccine alle erbe

Per chi ama i profumi delle erbe aromatiche consiglio di provare queste focaccine morbide e profumate. Ottime sopratutto per accompagnare i salumi.



Ingredienti per 10 focaccine:

• 500 gr farina 00
• 1 bustina lievito di birra disidratato
• 1 cucchiaino di zucchero
• 1 cucchiaino di sale
• 300 gr circa d'acqua tiepida
• salsa verde aromatica (vedi ricetta)
• grani di sale grosso
• olio q.b.



Procedimento:

1. In una ciotola mescolare la farina con il sale, lo zucchero e il lievito in polvere.

2. Aggiungere due cucchiai d'olio e, un po' per volta, versare l'acqua impastando finché non avrete raggiunto una consistenza un po' molle.

3. Lasciare lievitare per due ore nella ciotola coperta con un panno umido.

4. Dividere l'impasto in 10 parti infarinando leggermente ciascun panetto.

5. Ungere abbondantemente una teglia da forno, stendervi le focaccine distanziandole tra loro e praticando dei buchi larghi col dito (in cottura tenderanno a richiudersi).

6. Cospargere su ciascuna focaccina una cucchiaino di salsa aromatica e qualche grano di sale grosso. Lasciare lievitare un'altra ora.

7. Preriscaldare il forno a 190° e cuocere per 10-15 minuti, comunque finché le focaccine si saranno dorate appena.

Focaccia ripiena di cipolle

È una delle focacce più spesso preparate in puglia. Preparata con ingredienti di origine povera ma ricca di un gusto rustico e stuzzicante! Ottima per i pranzi da scampagnata primaverile.



Ingredienti per una teglia di 25x30 cm:

Per la pasta
• 250 gr farina 00
• 250 gr farina di semola
• 1 bustina lievito di birra secco
• 1 cucchiaino di sale
• 1 cucchiaino di zucchero
• 300 gr circa d'acqua tiepida
• olio q.b.

Per il ripieno
• 700 gr cipolle pulite
• 120 gr olive nere snocciolate
• 200 gr salsa di pomodoro
• 1 cucchiaio di capperi
• origano q.b.
• sale q.b.
• 8 cucchiai olio



Procedimento per la pasta:

1. In una ciotola mescolare le farine con il sale, lo zucchero e il lievito in polvere.

2. Aggiungere due cucchiai d'olio e, un po' per volta, versare l'acqua impastando finché non avrete raggiunto una consistenza abbastanza morbida.

3. Lasciare lievitare per due ore nella ciotola coperta con un panno umido.



Procedimento per il ripieno:

1. In un tegame far scaldare l'olio.

2. Affettare le cipolle e metterle nel tegame.

3. Aggiungere le olive a pezzi, i capperi, il pomodoro e l'origano. Salare a piacere.

4. Far stufare le cipolle a fuoco lento, coprendo il tegame con un coperchio, finché le cipolle non si saranno appassite. Lasciare intiepidire.



Procedimento per la focaccia:

1. In una teglia di 25x30 versare abbondante olio.

2. Prendere metà dell'impasto e stenderlo nella teglia coprendo anche un po' i bordi.

3. Farcire con le cipolle stufate e coprire con l'altra metà dell'impasto precedentemente steso col mattarello.

4. Rimboccare i bordi, spennellare la superficie d'olio e bucherellarla con una forchetta.

5. Cuocere a 190° per 25-30 minuti, fino a quando la superficie non si sarà dorata.

6. Lasciare intiepidire prima di servire.

lunedì 23 marzo 2009

Riso con verdure all'orientale

Quando preparo questo riso la cucina si riempie di profumi d'oriente che stuzzicano l'appetito. Eppure, nonostante appaghi piacevolmente il palato, è un piatto molto leggero!



Ingredienti per 6 persone:

• 1 melanzana
• 1 peperone rosso
• 1 peperone giallo
• 2 zucchine
• 1 grossa cipolla
• 2 spicchi d'aglio
• 2 cm zenzero fresco grattugiato
• 2 bacche di cardamomo
• 2 cucchiaini di cumino
• 4 cucchiaini di curry
• zafferano q.b.
• olio
• sale e pepe
• 300 gr riso basmati



Procedimento:

1. Lavate e mondate le verdure, dopo di che tagliatele a piccoli cubetti.

2. In un tegame largo fate scaldare a fiamma viva abbondante olio con l'aglio, la cipolla, lo zenzero, il curry, il cardamomo e il cumino.

3. Aggiungere le verdure tagliate a dadini e farle soffriggere qualche minuto finché non saranno leggermente dorate.

4. Versare nello stesso tegame il riso e, mescolandolo con le verdure speziate, farlo tostare 1 minuto.

5. In un pentolino a parte far scaldare dell'acqua salata, la quale dovrà essere versata poca per volta nel tegame del riso fino a coprirlo. Lasciare assorbire quasi tutto il liquido prima di aggiungerne dell'altro.

6. Cuocere il riso a fuoco lento, mescolando il meno possibile, per una 15 minuti circa.

7. Una volta pronto spegnere il fuoco e spolverare con una macinata di pepe.

Pasta choux o bignè

La pasta choux è molto versatile poichè può essere utilizzata sia in preparazioni dolci (bignè, paris breast, zeppole) sia per preparazioni salate (bignè farciti con mousse salate oppure, in dimensione ridotta, per accompagnare il brodo).
Fonte: lacucinaitaliana.it



Ingredienti per 60 bignè:

• 125 gr latte intero
• 125 gr acqua
• 125 gr farina 00
• 63 gr burro
• 3 uova
• 2 cucchiaini di zucchero (per bignè dolci)
• 2 cucchiaini di parmigiano (per bignè salati)
• 1 pizzico di sale




Procedimento:

1. In un pentolino far scaldare il latte con l'acqua, il burro, lo zucchero (solo per i bignè dolci) e il sale.

2. Una volta raggiunta l'ebollizione versare tutto in un colpo la farina (per i bignè salati aggiungere anche il parmigiano), mescolando energicamente per 2 minuti finchè non sentirete l'impasto friggere un po' sui bordi del pentolino.

3. Togliere l'impasto dal fuoco e farlo raffreddare su un piano.

4. Una volta intiepidito l'impasto metterlo in una terrina ed incorporarvi un uovo alla volta, mescolando bene prima di aggiungere l'uovo successivo.

5. Col composto ottenuto riempire una sac a poche, formare su una teglia rivestita di carta forno dei ciuffetti di impasto, ben distanziati tra loro, grandi quanto piccole noci.

6. Con un dito bagnato d'acqua abbassare la punta dei ciuffetti per evitare che in cottura si brucino.

7. Cuocere in forno ventilato preriscaldato a 150° per 25-30 minuti, una volta cotti sfornare e lasciare raffreddare.

Biscotti al cocco

Vi avanzano degli albumi e non avete voglia di fare meringhe? Allora, se vi piace il cocco, vi consiglio di riciclare gli albumi seguendo questa ricetta. Semplici e buoni.



Ingredienti per 25 biscotti:

• 5 albumi
• 190 gr cocco disidratato
• 170 gr zucchero
• 1 fialetta di vaniglia



Procedimento:

1. In un pentolino antiaderente fare sciogliere, a fuoco molto basso, lo zucchero insieme agli albumi mescolando continuamente.

2. Una volta sciolto lo zucchero (ci vorranno pochi minuti) aggiungere la vaniglia, il cocco disidratato e mescolare per far si che quest'ultimo assorba gli albumi.

3. Lasciare cuocere per una decina di minuti, sempre mescolando, per permettere al cocco di reidratarsi e per dare maggiore consistenza al composto.

4. Trascorsi i dieci minuti togliere il pentolino dal fuoco e lasciare intiepidire l'impasto. Nel frattempo accendere il forno a 150°.

5. Rivestire una teglia con carta forno e, con l'aiuto di due cucchiai, creare delle quenelle con l'impasto di cocco, o se preferite potete usare anche una sacca da pasticciere creando a questo punto dei ciuffetti.

6. Infornare nel forno preriscaldato e lasciar cuocere per 15-20 minuti, o comunque fino a quando i biscotti non si saranno dorati in superficie.

giovedì 19 marzo 2009

Zeppole di San Giuseppe

San Giuseppe, la festa del papà, si festeggia così… con le zeppole! Questi dolci si possono trovare in due versioni, quella fritta e quella al forno. Per rimanere più sul leggero ho preferito la versione al forno, così se ne possono mangiare di più!



Ingredienti per 30 zeppole:

Per la pasta choux
• 125 gr latte intero
• 125 gr acqua
• 125 gr farina 00
• 63 gr burro
• 3 uova
• 2 cucchiaini di zucchero
• 1 pizzico di sale

Per la crema pasticciera
• 3 tuorli
• 3 cucchiai rasi di farina 00
• 3 cucchiai di zucchero
• 350 ml latte intero
• la scorza di un limone

Per guarnire
• amarene sciroppate
• zucchero a velo



Procedimento per la pasta choux:

1. In un pentolino far scaldare il latte con l'acqua, il burro, lo zucchero e il sale.

2. Una volta raggiunta l'ebollizione versare tutto in un colpo la farina, mescolando energicamente per 2 minuti finchè non sentirete l'impasto friggere un po' sui bordi del pentolino.

3. Togliere l'impasto dal fuoco e farlo raffreddare su un piano.

4. Una volta intiepidito l'impasto metterlo in una terrina ed incorporarvi un uovo alla volta, mescolando bene prima di aggiungere l'uovo successivo.

5. Col composto ottenuto riempire una sac a poche con il beccuccio a stella, formare su una teglia rivestita di carta forno delle ciambelline di circa 5 cm di diametro distanziandole tra loro.

6. Cuocere in forno ventilato preriscaldato a 150° per 20 minuti, una volta cotte sfornare e lasciare raffreddare.



Procedimento per la crema:

1. In una terrina mescolare bene i tuorli con lo zucchero e la farina.

2. Aggiungere alla crema il latte poco per volta.

3. Versare il composto in un pentolino, aggiungere la scorza del limone e far cuocere a fuoco moderato mescolando continuamente.

4. Una volta addensatasi la crema spegnere il fuoco, eliminare le scorze di limone e lasciare raffreddare per bene mescolando di tanto in tanto.



Procedimento per guarnire:

1. Disporre le zeppole su un piatto da portata.

2. Riempire la sac a poche con la crema e formare un ciuffetto di crema al centro di ciascuna ciambellina.

3. Cospargere le zeppole con lo zucchero a velo.

4. Scolare accuratamente le amarene dal loro sciroppo e usarle per decorare le zeppole poggiandone una al centro di ogni ciuffo di crema.

mercoledì 11 marzo 2009

Pittule

Mai assenti durante i banchetti leccesi, le pittule sono delle palline di pasta di pane fritta. All'impasto si può aggiungere del baccalà, delle cime di rapa cotte, oppure pomodoro, capperi e olive nere… o se le preferite dolci possono essere semplicemente passate nello zucchero.




Ingredienti:

• 250 gr farina di grano duro
• 12 gr lievito di birra
• 1/2 cucchiaino di sale
• 1 cucchiaino di zucchero
• acqua tiepida q.b.
• olio per friggere



Procedimento:

1. Far sciogliere il lievito in un po' d'acqua insieme allo zucchero e lasciar riposare 10 minuti.

2. Nel frattempo mescolare la farina col sale, aggiungendo poi il lievito disciolto e altra acqua fino a raggiungere una consistenza molle e collosa. Lasciar lievitare almeno un' ora.

3. Una volta scaldato l'olio in un tegame profondo, raccogliere l'impasto riempiendo mezzo cucchiaio e far cadere la pastella nell'olio bollente spingendola dal cucchiaio con un dito.

4. Lasciar cuocere le pittule fino a farle dorare. Scolarle su carta assorbente e servirle calde.

Crostini senesi

È la versione ridotta di uno degli antipasti tipici senesi: i crostoni con salsiccia e pecorino di Pienza. Li ho mangiati per la prima volta, appunto, a Pienza (un paesino vicino Siena) e li ho trovati deliziosi!



Ingredienti x 4 persone:

• 3 salsicce senesi (in alternativa 3 salamelle)
• 100 gr di stracchino
• una baguette
• pecorino di pienza (in alternativa pecorino toscano)



Procedimento:

1. Tagliare a fette spesse 1 cm la baguette, inclinando un po' il taglio.

2. Privare del budello la salsiccia e mescolarla con lo stracchino.

3. Tagliare il pecorino a scaglie e mettere da parte.

4. Far tostare le fette di pane per pochi minuti nel forno col grill.

5. Tirare il pane dal forno e farcirlo con una cucchiaiata di salsiccia e stracchino.

6. Riporre in forno a 200° e cuocere finchè non si forma una lieve crosticina sulla carne.

7. Due minuti prima di sfornare sovrapporre ad ogni crostino un paio di scaglie di pecorino.

8. Riporre nuovamente in forno finchè il pecorino non si sarà sciolto. Servire caldi.

Tagliolini con gamberetti e salsa di basilico

Il giorno della mia laurea, insieme ai miei familiari, abbiamo mangiato questi tagliolini in un ristorante molto buono. Allora perchè non riprodurlo? Basta avere basilico, gamberetti e pomodorini!



Ingredienti x 4 persone:

• 400 gr tagliolini di pasta all'uovo
• 300 gr gamberetti sgusciati
• 80 gr pomodorini pachino
• 60 gr basilico
• 1 spicchio d'aglio
• 20 gr pinoli
• sale e pepe q.b.
• olio extra vergine d'oliva



Procedimento:

1. Preparare con il basilico, i pinoli, l'aglio, l'olio e un pizzico di sale una sorta di pesto tritato in modo grossolano.

2. Tagliare a dadini i pomodorini e mettere da parte.

3. Saltate in padella i gamberi con abbondante olio (serve per condire la pasta per cui siate generosi). Aggiustare di sale e pepe.

4. In una pentola d'acqua bollente, cuocere i tagliolini al dente.

5. Scolare la pasta e mantecarla con i gamberetti, il pesto ed infine con i pomodorini.

6. Guarnire con un ciuffetto di basilico fresco.

Polpette di seppia

Queste polpettine sono molto semplici da preparare, come semplice è la salsina che le accompagna. Per inzupparle con più facilità nella salsa, vi consiglio di servirle infilzandole con degli stuzzicadenti.
Fonte: Cucina moderna



Ingredienti:

Per le polpette
• 400 gr di seppioline pulite
• 40 g di grana grattuggiato
• 40 g di pecorino romano grattuggiato
• 100 g di pangrattato
• 2 uova
• 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
• sale e pepe
• uno spruzzo di limone

Per la salsa
• yogurt greco
• olio evo
• scorza grattuggiata di limone
• prezzemolo
• sale q.b.



Procedimento:

1. In un mixer tritare tutti gli ingredienti per le polpette e lasciare riposare mezz'ora in frigo.

2. Ricavate dall'impasto delle palline ungendovi le mani di olio per non far attaccare alle mani il composto.

3. Scaldare abbondante olio di semi e friggervi poche polpette alla volta. Scolare su carta assorbente.

4. Per la salsa mescolare lo yogurt greco con un pizzico di sale, un filo d'olio e il prezzemolo, guarnite con un po' di scorza di limone grattuggiata.


tag: Polpette di seppia

Sofficini

Per gli amanti dei sofficini questa ricetta cade a fagiolo. Il risultato può definirsi praticamente identitco a quelli originali, solo che in più potete scegliere il ripieno che più vi piace.



Ingredienti per 12 sofficini:

Per l'impasto
• 360 gr latte
• 200 gr farina
• 30 gr burro
• un pizzico di sale

Per il ripieno
• grana grattuggiato
• 400 ml besciamella
• 125 gr mozzarella
• 1-2 fette di prosciutto cotto
• 250 gr polpa di pomodoro
• cipolla
• olio e sale q.b.

Per friggere
• pangrattato
• 1 uovo
• olio di semi



Procedimento:

1. In un pentolino far scaldare il latte col burro e un po' di sale fino a raggiungere l'ebollizione.

2. Raggiunta l'ebollizione spegnere il fuoco ed aggiungere la farina tutta insieme, mescolando energicamente.

3. Togliere dal pentolino il panetto e impastarlo di tanto in tanto per farlo raffreddare.

4. Nel frattempo preparare il sugo col pomodoro, la cipolla, un filo d'olio e il sale. Far cuocere per pochi minuti. Mescolarlo poi con parte della besciamella e del grana grattugiato.

5. Tagliare a pezzettini la mozzarella e lasciarla scolare per bene.

6. Una volta raffreddato, stendere l'impasto in una sfoglia di 2-3 mm e ritagliare dei cerchi di 18 cm circa di diametro (io ho usato un coperchio).

7. Farcire il disco di pasta con la salsa di pomodoro e qualche pezzetto di mozzarella. Oppure, se si preferiscono bianchi, si possono farcire con besciamella, grana, mozzarella e cotto.

8. Sigillare il sofficino come un panzerotto, avendo cura di pressare bene i bordi, rifilandoli eventualmente col coperchio con cui avete tagliato i dischi.

9. Passare ciascun sofficino nell'uovo battuto e nel pangrattato, far riposare in frigo per una mezz'oretta.

10. Riscaldare l'olio di semi e far friggere fino alla doratura, scolare su carta assorbente. Servire caldi.

Salsa verde aromatica

Questa salsina può essere usata in tantissimi modi: per condire la carne o il pesce alla griglia, per insaporire le verdure, per aromatizzare dei crostini oppure… chi più ne ha più ne metta.



Ingredienti:

• 30 gr basilico
• 30 gr rosmarino
• 30 gr timo
• 30 gr maggiorana
• 30 gr salvia
• uno spicchietto d'aglio
• olio extra vergine d'oliva
• sale q.b.



Procedimento:

1. Sciacquare delicatamente le erbette aromatiche, asciugarle con cura e sfogliarle dai rametti.

2. In un mixer tritare le erbe insieme all'aglio, emulsionando il tutto con un po' di olio e di sale.

3. Versare il composto in un vasetto di vetro e ricoprite il tutto con altro olio. Conservare in frigo.

Mini cheeseburger

Se volete stupire i vostri amici con effetti speciali allora vi consiglio di preparare questi mini cheeseburger. L'effetto "mignon" lascerà a bocca aperta i vostri commensali e inoltre… sono più facili da mangiare rispetto ad uno sbrodoloso Big Mac!



Ingredienti x 20 panini:

• 20 panini al latte da 10 gr l'uno (vedi ricetta)
• 200 gr carne di manzo
• 5 fette di cheddar cheese oppure gouda
• 1 cipolla
• 6 pomodorini ciliegia
• 20 foglie di lattughino
• senape
• maionese
• ketchup
• burro



Procedimento:

1. Aprire a metà i mini panini.

2. Tagliare a fettine sottilissime la cipolla, conservare gli anellini centrali e tritare finemente il resto.

3. Mescolare la carne con qualche fiocco di burro e la cipolla tritata.

4. Stendere il macinato di carne in uno spessore di 3-4 mm e ricavarne dei cerchi larghi quanto una tazzina da caffè (non preoccupatevi se vi sembrano grandi perchè in cottura si restringono e si inspessiscono).

5. Cuocere in padella i mini burger, avendo l'accortezza di buttare di volta in volta il grasso che rilasceranno. Conservare al caldo.

6. Farcire i panini, vi consiglio di seguire quest'ordine: un ciuffo di senape, hamburger, fettina di cipolla, maionese e ketchup, formaggio, lattughino, fettina di pomodoro.

7. Chiudere i panini e fermarli con uno stuzzicadenti.

Mousse alla fragola e cioccolato bianco

Un modo carino di mettere in tavola un dolce fresco è quello di servirlo in bicchierini monodose. Così, alternando le creme, potrete giocare coi colori ed ottenere un dolce non solo buono ma anche bello da vedere.



Ingredienti:

• 250 gr fragole
• 200 ml panna da montare
• 70 gr zucchero
• 60 gr cioccolato bianco
• 2 fogli di colla di pesce
• frutti di bosco



Procedimento:

1. Lavare e tagliare e pezzi le fragole, mescolarle con lo zucchero e lasciarle macerare per 3 ore in modo che rilascino il loro succo.

2. Trascorse le 3 ore, filtrare il sughetto delle fragole e mettere da parte.

3. Montare a neve la panna e dividerla in due ciotole.

4. Sciogliere a bagnomaria il cioccolato bianco e mescolarlo con metà della panna.

5. Fare ammollare nell'acqua un foglio e mezzo di gelatina per 10 minuti. Poi scioglierlo al microonde con due gocce d'acqua.

6. Frullare le fragole riducendole in purea, mescolarle con la gelatina sciolta e incorporare il tutto all'altra metà della panna.

7. Sciogliere l'altro mezzo foglio di colla di pesce, sempre dopo averlo fatto ammollare, e mescolarlo con il sugo delle fragole.

8. Riempire dei bicchierini con uno strato di mousse alla fragola, qualche frutto di bosco e infine con uno strato di mousse al cioccolato bianco.

9. Rifinire il tutto versando sulla superficie due cucchiaiate di gelatina alla fragola e decorare con qualche frutto di bosco.

10. Lasciare riposare in frigo per 2 ore.

Panini al latte

Avete presente quei panini semidolci che in genere si trovano alle feste? Bene, questa ricetta vi permetterà di realizzarne in casa, avrete così dei panini dalla mollica densa e molto morbida.



Ingredienti:

• 250 gr farina manitoba
• 250 gr farina 0
• 200 gr latte
• 12 gr lievito di birra
• 100 gr burro fuso
• 50 gr zucchero
• un cucchiaino di sale
• 1 uovo (per spennellare)



Procedimento:

1. Sciogliere il lievito in un po' di latte tiepido e mescolarlo insieme ad un cucchiaio di farina, lasciar lievitare per 30 minuti.

2. Mescolare le due farine con lo zucchero, il sale e formare una fontanella.

3. Versare nel mezzo il lievito preparato in precedenza, il latte e il burro fuso.

4. Mescolare gli ingredienti e impastare per almeno 15 minuti.

5. Lasciare lievitare per 2 ore. Non lieviterà molto ma è normale.

4. Reimpastare il tutto e rimettere a lievitare per altre 2 ore.

5. Dopo la seconda lievitazione, reimpastare e formate dei panetti da 50 gr ciascuno, spennellarli con l'uovo battuto, e lasciar lievitare per un'ora sulla teglia da infornare.

6. Cuocere in forno preriscaldato a 200-220° per qualche minuto, il tempo necessario che si bruniscano in superficie.

Käsegebäck

I käsegebäck sono dei frollini al formaggio, molto profumati, buoni sia da sgranocchiare così sia da accompagnare a vellutate. Nella decorazione potete sbizzarrirvi con erbe aromatiche e spezie varie.



Ingredienti x 50 frollini:

Per la frolla
• 150 gr burro
• 200 gr farina
• 200 gr formaggio a pasta dura
• 1 uovo

Per decorare
• sale grosso
• erbe aromatiche
• spezie
• semini
• olio



Procedimento:

1. Grattugiare il formaggio e mescolarlo con la farina in una ciotola.

2. Aggiungere l'uovo e il burro, impastare per bene e lasciare riposare l'impasto in frigo, avvolto nella pellicola, per almeno 2 ore.

3. Una volta rassodato l'impasto stenderlo ad uno spessore di 5 mm e ricavarne con un bicchierino dei dischetti che disporrete su una teglia rivestita di carta forno.

4. Spennellate i dischetti di frolla con dell'olio e cospargete su ciascuno un paio di granelli di sale grosso. A vostro piacere potete aggiungere i semini, le spezie e le erbette aromatiche.

5. Cuocere in forno a 200° per 10-12 minuti.

martedì 10 marzo 2009

Biscotti tweed

Se avete l'abitudine a prendere il tè con le amiche questi biscotti fanno al caso vostro. Decorati col cioccolato come fossero dei tessuti tweed… in pendant col vostro abitino da tè!



Ingredienti:

Per la frolla
• 500gr di farina
• 50g di fecola
• 150gr di zucchero
• 2 cucchiai cacao
• 200gr di burro
• 1 uovo
• 5 cucchiai di panna
• una bustina di lievito

Per decorare
• cioccolato al latte
• cioccolato fondente
• cioccolato bianco



Procedimento:

1. In una ciotola miscelare la farina con la fecola e il lievito.

2. In una scodella a parte mescolare il burro con lo zucchero, l'uovo e la panna.

3. Aggiungere alla crema la mistura di farine, mescolare bene fino ad ottenere un panetto liscio.

4. Dividere in due il panetto e impastare una delle metà col cacao amaro.

5. Stendere l'impasto e ricavarne dei biscotti i quali andranno cotti in forno a 180° per 10-15 minuti. Lasciare raffreddare.

6. Sciogliere a bagnomaria il cioccolato e con un cornetto di carta forno creare dei decori che richiamino il tessuto tweed o lo scozzese.

7. Lasciate asciugare e se vi piace servire con una tazza di tè.

lunedì 9 marzo 2009

Fajitas di pollo

Stufi del solito pollo? Allora diamoci con un po' di Mexico!
Le fajitas di pollo sono un piatto tex mex tanto veloce quanto gustoso, da mangiare sul piatto, dentro il tacos o nel burritos.



Ingredienti x 2 persone:

• 3 cosce di pollo
• 400 gr peperoncini dolci verdi
• 1 peperoncino
• aglio
• 1/2 cipolla
•1/2 bicchierino tequila
• olio d'oliva
• sale e pepe q.b.
• 2 tortillas



Procedimento:

1. Disossare le cosce di pollo e tagliare la polpa in striscioline.

2. Tritare l'aglio, la cipolla e il peperoncino e mescolarli al pollo. Lasciare marinare per 1/2 ora.

3. Nel frattempo pulire i peperoncini verdi tagliandoli a metà per la lunghezza, privarli del picciolo e dei semi.

4. In una larga padella far scaldare un filo d'olio, saltare per pochi minuti i peperoncini verdi. Mettere da parte.

5. Sempre nella stessa padella aggiungere un altro po' d'olio, far rosolare a fiamma viva il pollo con la sua marinatura fino a saldare le fibre esterne. Sfumare con la tequila.

6. Aggiungere i peperoni saltati in precedenza, salare pepare ed ultimare la cottura a fuoco moderato.

7. Servire caldo assieme ad una tortilla e guarnire con peperoncino.

Chocolate chip cookies

Negli USA sono i biscotti per eccellenza. Da inzuppare nel latte a colazione ma anche da sgranocchiare fuori pasto come merenda… sono una vera tentazione!



Ingredienti:

• 300 gr farina
• 140 gr fiocchi d'avena
• 225 gr margarina (quella solida, non quella spalmabile)
• 112 gr burro
• 280 gr zucchero
• 250 gr zucchero di canna
• 1 fialetta vaniglia
• 2 uova
• 2 cucchiaini bicarbonato
• 1 cucchiaino sale
• 2 tazze gocce di cioccolato
• 1 tazza noci tritate



Procedimento:

1. Mischiare la margarina, il burro, e i due tipi di zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.

2. Aggiungere una alla volta le uova e la vaniglia.

3. A parte mescolare farina, sale e lievito.

4. Aggiungere la mistura di farina alla crema.

5. Aggiungere la cioccolata e le noci.

6. Formare sulla teglia delle palline di composto grandi quanto delle noci, schiacciarle leggermente e incastonarvi qualche goccia di cioccolato.

7. Cuocere per 13-15 minuti a 180° .

8. Lasciare raffreddare, e magari servirli con un bicchiere di latte.

Chili con carne

È il miglior chili con carne che abbia mai mangiato, ricco di profumi e molto saporito. Ve lo consiglio vivamente se avete intenzione di preparare una cena al sapor di Mexico!
Fonte: turistipercaso.it



Ingredienti x 3 persone:

Per la pasta chili
• 2 spicchi aglio
• 2 peperoncini secchi
• 1 peperoncino fresco
• 2 peperoncini verdi dolci
• 1 cucchiaio di paprica
• 1 cucchiaino di cumino
• olio extra vergine d'oliva

Per la carne
• 500 gr polpa di coscia di manzo
• 100 gr carne trita di manzo
• 100 gr pancetta a cubetti
• 200 gr fagioli rossi in scatola
• 200 gr polpa di pomodoro
• 1 cucchiaio concentrato di pomodoro
• 1/2 cipolla
• 1/2 peperone rosso a dadini
• 2 foglie di alloro



Procedimento:

1. Frullate tutti gli ingredienti per la pasta chili emulsionando con l'olio.

2. Tagliate a dadini di 3 cm circa la carne e conditela con la pasta chili impastando con le mani e lasciare marinare per 2 ore.

3. Una volta marinata la carne mettere in un tegame la pancetta con un po' d'olio e lasciare sciogliere il grasso a fuoco lentissimo.

4. Quando la pancetta avrà rilasciato buona aprte del suo grasso recuperare la pancetta e metterla da parte.

5. Nel grasso rimasto nella pentola fare rosolare la carne a fiamma allegra per sigillare le fibre.

6. Quando la carne si sarà rosolata un po' aggiungere la cipolla tritata grossolanamente e abbassare la fiamma.

7. Quando la cipolla si sarà appassita aggiungere la carne trita, la pancetta, il peperone, l'alloro. Fare rosolare un po'.

8. Aggiungere la polpa di pomodoro e il concentrato sciolto in un bicchere d'acqua, salare a piacere e far cuocere per due ore a fuoco lento.

9. Ultimata la cottura (la carne deve risultare morbida) aggiungere i fagioli con il loro liquido e lasciare insaporire per 15 minuti.

10. Servire con del riso a grana lunga e un peperoncino fresco per guarnire.

Baci di dama

Quelli che si trovano confezionati, o anche nelle pasticcerie, non hanno nulla a che vedere con questi baci di dama… sono friabilissimi tanto da struggersi in bocca, deliziosi!



Ingredienti per 25 baci:

• 200 gr nocciole spellate
• 30 gr mandorle spellate
• 180 gr farina
• 140 gr zucchero
• 90 gr burro
• 100 gr cioccolato fondente



Procedimento:

1. Frullare a lungo le nocciole e le mandorle nel mixer fino a quando, rilasciando i loro olii, diventeranno una crema.

2. In una ciotola mescolare la farina con lo zucchero e il burro.

3. Aggiungere la crema di nocciole e mandorle, mescolare fino ad ottenere un impasto omogeneo.

4. Formare con l'impasto delle palline grandi quanto piccoli noci e disporle su una teglia distanziandole un po' tra loro.

5. Cuocere in forno a 150° per 40 minuti, sfornare e lasciare raffreddare.

6. Nel frattempo sciogliere il cioccolato fondente e versarne un po' sulla parte piatta del biscotto sulla quale poi applicherete un secondo biscotto, come fosse un panino.

7. Lasciare asciugare e conservare in un barattolo.

Ricotta fatta in casa

Preparare la ricotta è una delle cose più semplici da fare, basta avere in casa latte e limone. Il risultato è una ricotta molto più buona di quella che si trova al supermercato e inoltre… è senza conservanti.



Ingredienti x 190 gr di ricotta:

• 1 lt di latte fresco intero
• 2 cucchiai di aceto bianco o succo di limone
• 1/2 cucchiaino sale


Procedimento:

1. Portate ad ebollizione il latte col sale, mescolando ogni tanto per evitare il formarsi della patina superficiale.

2. Aggiungere il limone e mescolare tenendo sul fuoco per 2-3 minuti, finché non vedete il composto separarsi in tanti grumi.

3. Togliete dal fuoco e lasciate riposare qualche minuto, mescolando ogni tanto.

4. Raccogliete con la schiumarola la parte bianca separandola dal siero, mettetela a scolare su un panno con sotto una ciotola e lasciar riposare fino a quando non è tiepida.

5. Quando la ricotta si è freddata, trasferitela in un contenitore e conservatela in frigo. Non buttate il siero ..quello è latticello e può essere utilizzato in aggiunta al prossimo formaggio per farlo più buono!

Ravioli jiaozi

Appartenenti alla cucina cinese, sono i ravioli cotti prima in acqua e poi brasati in padella. Se vi piacciono i sapori balsamici dell'oriente vi consiglio di provare questa ricetta.



Ingredienti x 2 persone:

Per il ripieno
• 130 g carne trita di maiale
• 100 g cavolo cinese (o verza)
• 1 cipollotto
• 2 cm zenzero fresco
• germogli di bambù
• 1 cucchiaio di salsa di soia
• 1 cucchiaio aceto di riso
• 3 cucchiai di olio
• 1 pizzico di pepe bianco
• sale q.b

Per la pasta
• farina 00
• acqua
• un pizzico di sale



Procedimento:

1. Scaldare in un tegame l'olio e rosolarvi la carne trita di maiale.

2. Aggiungere la verza tagliata a julienne, lo zenzero grattuggiato, il cipollotto tritato e i germogli di bambù. Cuocere fino a far appassire le verdure e alla fine aggiungere la salsa di soia, l'aceto, sale e pepe quanto basta.

3. Preparare la pasta con la farina, l'acqua e il pizzico di sale, stendetela in cerchi di 7 cm circa di diametro e farcite ciascun cerchio con un po' del ripieno preparato in precedenza. Richiudere i ravioli come dei sacchettini.

4. Portate ad ebollizione dell'acqua con un po' di sale e un filo d'olio, raggiunto il bollore versarvi i ravioli. Una volta saliti a galla aggiungere mezzo bicchiere d'acqua fredda ed aspettare che riprenda il bollore. Ripetere l'operazione altre due volte.

5. In una padella antiaderente mettete a scaldare un po' d'olio, scolate i ravioli e fateli "brasare" per due minuti aggiungendo alla fine due gocce di salsa di soia.



NB. Purtroppo ho dimenticato l'indirizzo del sito dal quale ho preso la ricetta, se il proprietario dovesse rivendicarne la proprietà non esiti a contattarmi per email.

Pollo al curry

Questa ricetta mi è stata passata da un signore cingalese, il quale mi ha anche fornito le spezie giuste per la realizzazione di questo piatto. Posso affermare che è il miglior pollo al curry che abbia mai mangiato.



Ingredienti x 2 persone:

• 3 sovracoscia di pollo
• 2 cucchiai di curry
• 4 bacche di cardamomo
• 1/2 stecca di cannella
• trito sedano, carota, cipolla
• aglio
• 2 cucchiai di salsa di pomodoro
• 2 cucchiai di latte di cocco o 1 di yogurt greco
• pepe
• riso venere (o basmati)
• olio



Procedimento:

1. Tagliare a pezzettini di 1-2 cm circa il pollo, disporlo in una ciotola con il curry, le bacche di cardamomo, la cannella e una grattata di pepe.

2. Massaggiare la carne con le spezie in modo da farla aromatizzare per bene, mettere da parte.

3. In un tegame far scaldare un filo d'olio con uno spicchio d'aglio e il trito di carota, sedano e cipolla.

4. Una volta appassite le verdure aggiungere il pollo e far rosolare velocemente.

5. Aggiungere la salsa di pomodoro e un po' d'acqua, lasciar cuocere circa un quarto d'ora col coperchio.

6. A parte far cuocere il riso venere in acqua salata, scolarlo e mettere da parte.

7. Una volta ridotto il sughetto del pollo, spegnere il fuoco e aggiungere il latte di cocco o lo yogurt per fluidificare un po' la salsina.

8. Servire accompagnando il pollo con il riso.

Gingerbread cookies

Noti anche come "pepparkakor", questi biscottini appartengono alla tradizione natalizia. Hanno un piacevole sapore caramellato e poi possono essere usati anche come decorazioni per l'albero di Natale.
Fonte: joyofbaking.com



Ingredienti:

Per l'impasto
• 420 gr farina
• 100 gr zucchero
• 110 gr burro morbido
• 140 gr miele di castagno
• 1 uovo
• 1/4 cucchiaino sale
• 3/4 cucchiaino bicarbonato
• 2 cucchiaini zenzero grattuggiato
• 2 cucchiaini cannella macinata
• 1/4 cucchiaino noce moscata macinata
• 1/4 cucchiaino chiodi di garofano macinati
• 1 cucchiaino scorza d'arancia grattugiata


Per guarnire
• 1 albume
• 150 gr zucchero a velo
• 1 cucchiaino succo di limone
• coloranti alimentari (facoltativi)
• confettini colorati (facoltativi)



Procedimento:

1. In una ciotola mescolare la farina con il bicarbonato, il sale, le spezie, lo zenzero e la scorza d'arancia grattugiata.

2. In una ciotola a parte, un po' più grande, montare il burro con lo zucchero, incorporarvi l'uovo ed infine il miele.

3. Alla crema appena preparata mescolate gradualmente la mistura di farina e spezie preparata in precedenza, fino ad ottenere un impasto molliccio ma omogeneo. Avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare in frigo per una notte*.

4. Recuperate dal frigo l'impasto, prendetene poco per volta (giusto quello che vi serve per stendere) e riponete il resto in frigo. Stendete l'impasto molto sottile (se necessario aiutandovi con un po' di farina) e ricavatene con delle formine i vostri biscotti.**

5. Cuocete in forno preriscaldato a 140° per 5-10 minuti (dipende dalla grandezza del biscotto) tenendo sempre d'occhio il forno perchè cuocciono in poco tempo.
Lasciate raffreddare.

6. Nel frattempo preparate la glassa per decorare: montate l'albume col succo di limone, una volta montato incorporatevi sempre con le fruste lo zucchero a velo poco alla volta. Eventualmente aggiungete poche gocce di colorante alimentare se desiderate una glassa colorata.

7. Decorate i vostri biscottini con la glassa usando dei piccoli coni di carta forno come sac a poche, e se volete arricchiteli con qualche confettino colorato.



*Non preoccupatevi se l'impasto risulterà estremamente molle, dopo una notte in frigo diventerà duro come una frolla.

**L'impasto fuori dal frigo tende a diventare un po' molle, vi consiglio di stenderlo su un pezzo di carta forno grande quanto la vostra teglia, ritagliarvi le formine e togliere l'impasto che avanza intorno alla sagoma dei vostri biscotti.
Nel caso dopo la stesura l'impasto fosse ancora molle da rendervi difficoltosa l'eliminazione dell'impasto intorno alla formina vi consiglio di rimetter la teglia con l'impasto steso dentro il frigo per 5-10 minuti.

Pancakes

Ne ho provate un po' di ricette per fare i pancakes, ma quando poi ho provato questa ho deciso di eleggerla come la migliore. Ne vengon fuori dei pancakes soffiati e morbidi, proprio come quelli dei film!



Ingredienti x 4 persone:

• 2 uova grandi
• 1 1/4 tazze di latte
• 1 1/2 tazze farina
• 2 cucchiai zucchero
• 2 cucchiaini lievito per dolci
• 1/3 cucchiaino bicarbonato
• 1 pizzico sale
• 1 fialetta vaniglia
• burro
• sciroppo d'acero o miele



Procedimento:

1. Con le fruste elettriche montare le uova con lo zucchero e la vaniglia per 3 minuti finchè il composto non risulta chiaro e spumoso, aggiungere alla fine il latte.

2. In una ciotola a parte mescolare la farina col sale, il bicarbonato e il lievito.

3. Incorporare delicatamente la mistura di farina nella crema di uova preparata prima, senza mescolare troppo.

4. Nel frattempo far sciogliere un fiocchettino di burro in una piccola padella antiaderente a fiamma bassa.

5. Versare due mestoli piccoli (o uno grande) di composto nella padella, e lasciar cuocere per 2-3 minuti sempre a fiamma bassa.

6. Rigirare la "frittatina" e fare cuocere anche l'altro lato per 2-3 minuti.

7. Impilare i pancakes su un piattino e interporre tra una focaccina e l'altra del miele (l'impasto non è molto dolce) e rifinire sull'ultimo pancake con altro miele e un fiocchetto di burro.

Fusilli primaverili

Non sono un'amante delle fave, ma usate in questo modo le trovo deliziose! Si crea un equilibrio perfetto tra il salato dello speck e del pecorino abbinato all'amarognolo delle fave fresche.



Ingredienti x 5 persone:

• 200 gr fave sbollentate e sbucciate
• 100 gr speck tritato grossolanamente
• 100 gr pecorino romano a scaglie
• un cespo di scarola tagliata a julienne
• un pugno di pinoli
• 1 spicchio d'aglio
• olio
• sale e pepe
• pasta corta all'uovo



Procedimento:

1. In una larga padella mettere abbondante olio assieme all'aglio e i pinoli e far soffriggere un po' finchè nn si dora leggermente l'aglio.

2. Aggiungere poi la scarola salandola appena (non fatevi spaventare dal volume perchè tanto in cottura si ridurrà così tanto fino a sparire).

3. Quando la scarola si sarà appassita aggiungere le fave e lasciar cuocere per 10 minuti a fuoco moderato, col coperchio.

4. Due minuti prima di ultimare la cottura aggiungere lo speck e in ultimo il pecorino (lasciandone da parte un po' per guarnire), nel frattempo far cuocere a parte della pasta.

5. Infine scolare la pasta al dente e mantecarla con il condimento, spolverando solo alla fine con un po' di pepe e qualche scaglia di pecorino.

Bocconcini rustici alla paprika

Questi bocconcini di pollo sanno sempre stupire piacevolmente chi li mangia per la prima volta. Io li ho cotti in una pirofila, ma volendo possono essere fatti anche alla brace infilzandoli in uno spiedino.



Ingredienti x 5 persone:

• 6 cosce di pollo disossate (fusello+sovracoscia)
• 2 etti di pancetta tesa tagliata sottile
• salvia in foglioline
• paprika dolce
• pan grattato
• rosmarino
• sale q.b.
• olio



Procedimento:

1. Tagliare a spezzatino la polpa del pollo e condirla con la paprika.

2. Poggiare su ciascun bocconcino una fogliolina di salvia ed avvolgerlo poi in una fettina di pancetta.

3. Disporre i bocconcini in una teglia unta sul fondo e cospargere ulteriormente di altra paprika (se piace) e qualche gambetto di rosmarino.

4. Cospargere poi il tutto con del pangrattato e un po' d'olio.

5. Cuocere in forno a 220° per una 20ina di minuti. Servire caldo.

Marshmallow

Per gli amanti del marshmallow fondant questa ricetta potrà tornare utile. Ad ogni modo sono buoni da mangiare anche così, praticamente sono identici a quelli in commercio!



Ingredienti:

• 400 gr zucchero
• 160 ml sciroppo di glucosio
• 120 ml acqua
• 21 gr gelatina in fogli
• 60 ml acqua
• 1 pizzico di sale
• 1 fialetta di vaniglia
• zucchero a velo

Utensili
• termometro da cucina
• teglia 30x35 cm



Procedimento:

1. Ungere la teglia molto accuratamente con dell'olio di semi, spolverarla poi con abbondantemente zucchero a velo.

2. Fare ammollare la gelatina nei 60 ml di acqua per 10 minuti.

3. In un pentolino mescolare lo zucchero, i 120 ml d'acqua, lo sciroppo di glucosio e la gelatina con la sua acqua.

4. Fare cuocere gli ingredienti a fiamma moderata fino ad ottenere uno sciroppo, deve raggiungere la temperatura di 120° (io in realtà mi sono fermata a 107° perchè lo sciroppo iniziava ad imbiondirsi leggermente).

5. Raggiunta la temperatura versare lo sciroppo in una ciotola di vetro o metallo, aggiungere il pizzico di sale, la vaniglia e iniziare a montare lo sciroppo con le fruste prima piano e poi più velocemente. Montare finchè il composto smette di crescere, io ci ho impiegato 5 minuti.

6. Versare immediatamente il composto montato e colloso nella teglia inzuccherata in precedenza e lasciare raffreddare per una notte, meglio se in un frigo no frost.

7. Trascorso il tempo di riposo massaggiare la superficie con dello zucchero a velo per limitarne l'appiccicosità, e scollarlo dalla teglia. Non preoccupatevi per la consistenza che potrebbe sembrare troppo dura, ne preocupatevi se troverete difficoltà a scollarlo, tanto anche se lo martoriate come ho fatto io il panetto alla fine si riassesta.

8. Con una rotella per pizza tagliare dei rettangoli dal panetto di circa 2 cm di larghezza. Consiglio: inumidire leggermente la rotella e passatela nello zucchero a velo, prima di ogni taglio ripassare nello zucchero a velo così il marshmallow non si incollerà troppo alla rotella.

9. Fare lo stesso tagliando a pezzi più piccoli i rettangoli. Una volta ottenuti i cubetti passateli nello zucchero a velo per togliere l'appiccicosiccio dei lati, e scuoteteli bene altrimenti rimangono troppo "polverosi".

10. Lasciare riposare un altra giornata all'aria aperta, dopo di che è meglio conservarli chiusi in un barattolo.



Dove si compra lo SCIROPPO DI GLUCOSIO?

J&B, di Grossi Vittorio
Corso Magenta, 31 (incrocio Largo Paolo d'Ancona)
Milano
Tel. 02 86 45 06 50

Biscotti pupù

Quando mai la cacca è stata così buona e fragrante! E come non intenerirsi di fronte a degli occhioni così! Presentatevi con questi biscotti pupù e state certi che verranno apprezzati tantissimo.



Ingredienti:

Per la frolla
• 270 gr farina
• 120 gr zucchero
• 100 gr burro
• 30 gr cacao
• 1 uovo
• 1 bustina di lievito
• 20 gr latte

Per guarnire
• cioccolato bianco
• cioccolato extra fondente



Procedimento per gli occhi:

1. Sciogliere a bagnomaria il cioccolato bianco e formare dei cerchietti su della carta forno.

2. Sciogliere il cioccolato extra fondente e fare dei cerchietti ancora più piccoli all'interno di quelli bianchi per fare le pupille. Mettere tutto a solidifiare in frigo.



Procedimento per i biscotti:

1. Impastare in una ciotola prima il burro con lo zucchero, l'uovo e il latte.

2. Incorporare alla crema la farina, il cacao e il lievito.

3. Formare dei serpentelli e acciambellarli tipo delle..ehm..cacchine appunto.

4. Cuocere in forno a 140° per 25-30 minuti e lasciar raffreddare.

5. Una volta raffreddati incollare gli occhietti di cioccolato usando un goccio di cioccolato fuso come colla.

venerdì 6 marzo 2009

Krumiri

Provate questi krumiri e rimarrete sedotti dalla loro friabilità e dal sapore particolare dato dalla farina di mais. Questi biscotti sono ottimi da accompagnare ad un tè caldo.
Fonte: Istituto Etoile



Ingredienti:

• 260 gr farina di mais raffinata
• 113 gr farina 0
• 225 gr burro
• 113 gr zucchero a velo
• 3 tuorli
• vaniglina


Procedimento:

1. Miscelare in una ciotola le due farine con la vaniglina e mettere da parte.

2. In un'altra ciotola mescolare il burro a temperatura ambiente con lo zucchero a velo, aggiungendo infine i tuorli.

3. Incorporare la mistura di farina alla crema appena preparata, mescolando velocemente. Lasciare riposare in firgo per 10 minuti.

4. Con la sacca da pasticcere, usando il beccuccio a stella, distribuire il composto a forma di boomerang sopra una teglia.

5. Cuocere a 160° in forno statico per 15 minuti.

Torta meringata al limone

Quando in America si parla di crostata al limone si pensa subito alla "Meringue lemon pie", una crostata farcita con crema al limone (di cui ringrazio Pulini per la ricetta), ricoperta da uno strato di meringa.



Ingredienti:

Per la frolla
• 250 gr farina
• 110 gr zucchero
• 130 gr burro
• 2 tuorli
• 1 bustina lievito
• 1 pizzico di sale
• 1 goccio di latte (se serve)

Per il lemon curd
• 200 gr zucchero
• 100 gr burro tiepido
• 2 uova
• 2 limoni non trattati

Per la meringa
• 2 albumi
• 50 gr zucchero a velo
• 115 gr zucchero semolato
• 15 gr acqua



Procedimento per la frolla:

1. Impastare gli ingredienti mescolando prima quelli secchi (farina, zucchero, lievito, sale) e poi quelli umidi (tuorli, burro, latte).

2. Stendere l'impasto a uno spessore di 5 mm, foderarvi una teglia imburrata e infarinata, e coprire la base con un disco di carta forno con sopra del riso o dei legumi secchi.

3. Cuocere a 160° per 40 minuti, o finchè non è dorata. Lasciare raffreddare e togliere il disco di carta forno.


Procedimento per il lemon curd:

1. Grattuggiare la scorza dei due limoni, spremerne il succo, e mescolare i due ingredienti con lo zucchero.

2. Mettere il composto in un pentolino e iniziare a scaldare gli ingredienti a fuoco lento.

3. Aggiungere il burro e, una volta sciolto, incorporare le uova. Cuocere mescolando spesso per 40 minuti sempre a fuoco lento.

4. Mettere da parte e lasciare raffreddare.


Procedimento per la meringa:

1. Montare gli albumi con i 50 gr di zucchero a velo fino ad ottenere un composto spumoso e sodo.

2. A parte, in un pentolino, far cuocere i 115 gr di zucchero semolato con l'acqua fino a far sciogliere lo zucchero. Quando cominceranno ad apparire le prime bollicine spegnere il fuoco.

3. Continuare a montare la meringa preparata in precedenza versandovi a filo lo sciroppo appena preparato, continuare a montare finchè non sarà diventato tiepido.


Assemblaggio torta:

1. Versare la crema nella crostata.

2. Con una sac a poche creare dei ciuffetti di meringa sulla superficie di crema, partendo dal bordo esterno proseguendo verso il centro.

3. Far scaldare il grill del forno al massimo, inserirvi la torta meringata e lasciatela per pochi secondi, giusto il tempo per far bruciacchiare le punte della meringa.

4. Conservare in frigo.

Crostata di fichi e crema di mandorle

Tempo fa mangiai in un ristorante una crostata molto simile a questa, la trovai deliziosa! La fresca dolcezza dei fichi si sposa perfettamente con il sapore della crema alle mandorle, ve la consiglio.



Ingredienti:

Per la frolla
• 150 gr farina integrale
• 75 gr zucchero
• 75 gr burro
• 1 tuorlo
• 1/4 bustina lievito per dolci

Per la crema
• 4 tuorli
• 4 cucchiai zucchero
• 60 gr mandorle tritate finissime
• 1/2 litro di latte

Per guarnire
• 10 fichi freschi
• gelatina per torte



Procedimento:

1. Preparare la pasta frolla mescolando prima la farina con lo zucchero e il lievito, aggiungendo dopo il burro e il tuorlo. Impastare velocemente e lasciare riposare in frigo per 5 minuti.

2. Imburrare la teglia da 24 cm ø e rivestirla col pangrattato, stendervi la pasta frolla, bucherellatela con la forchetta e ricoprire il fondo con carta forno.

3. Cuocere in forno a 160° per 40 minuti circa, togliendo la carta l'ultimo quarto d'ora. Lasciare raffreddare.

4. Per la crema mescolare in un pentolino i tuorli con lo zucchero e la farina di mandorle, aggiungendo poco alla volta il latte. Mettere a cuocere a fuoco basso per 15 minuti circa rigirando spesso, fino ad addensare leggermente la crema.

5. Nel frattempo dividere in 8 spicchi ciascun fico e mettere da parte.

6. Farcire la crostata con la crema di mandorle e decorare la superficie con gli spicchi di fico. Infine, seguendo le istruzioni sulla scatola, preparate la gelatina per torte e spennellatela sulla superficie.

7. Conservare in frigo.
Related Posts with Thumbnails

Licenza

Creative Commons License
I contenuti di questo blog sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.

Se riproduci i contenuti (testi e immagini) di questo blog devi attribuire la paternità dell'opera nei modi indicati dall'autore o da chi ti ha dato l'opera in licenza e in modo tale da non suggerire che essi avallino te o il modo in cui tu usi l'opera.

Non puoi usare i contenuti (testi e immagini) di questo blog per fini commerciali.

Non puoi alterare o trasformare i contenuti (testi e immagini) di questo blog, ne' usarli per creare altre opere.

statistiche